Il pesce nel frullatore

Sono un appassionato di videogiochi e, da che io ricordi, le riviste specializzate del settore (fin quando ho continuato a comprarle dal giornalaio) nel mese di aprile hanno sempre infilato dentro la rivista almeno un articolo che era un Pesce di Aprile.

Da quando ho conosciuto di persona la community del podcasting italiana al “Festival del Podcasting” organizzata da Giulio Gaudiano, mi sono convinto che il terreno per un Pesce d’Aprile era fertile.
Ho deciso che avrei organizzato qualcosa coinvolgendo una decina di podcaster amici prefigendomi i seguenti obiettivi: divertirsi, farsi conoscere, promuovere il podcasting.

Ho voluto iniziare in piccolo, avrei coinvolto una decina di podcaster evitando i grossi nomi del podcast italiano. Questo perché non avevo idea di quello che sarebbe successo e non volevo bruciare un’idea che ritengo valida.
Alla fine ho fatto delle deroghe queste regole, i podcast sono diventati tredici e qualche nome rilevante l’ho coinvolto.
Ho incontrato un entusiasmo che non mi aspettavo e il progetto si è praticamente formato spontaneamente con le idee di tutti.

Ma alla fine cosa abbiamo fatto?
Abbiamo messo il Pesce d’Aprile nel frullatore, abbiamo scambiato podcast e conduttori. Ognuno di noi ha condotto il podcast di un’altro potendo fare tutto quello che voleva!
Il risultato è stato fantastico!
Eccolo qui sotto.

Ah, il bellissimo disegno simbolo dell’evento l’ha disegnato Fabio D’Isanto.